SHARE

Una grande Viterbese femminile compie l’impresa nella terzultima giornata del girone B del campionato di Eccellenza regionale battendo con un netto quanto eloquente 3-0 la capolista e già sicura del primo posto in classifica Real Cassino. A segno Flavia Palescandolo due volte e Marika D’Alba.

Le gialloblu sono scese in campo con una maglia con dedica speciale al capitano Veronica Di Cerbo, infortunatasi al ginocchio la settimana scorsa e arrivata al campo con le stampelle: un motivo in più per le Leonesse per dare il massimo in campo e regalarsi una vittoria dal grande significato sportivo oltre che di mera classifica per una squadra che è nata solamente l’estate scorsa.

Le Leonesse della Viterbese sono entrate in campo contro il Cassino con una maglietta con su scritto “Daje Capità”, in onore al capitano Veronica Di Cerbo, infortunata al ginocchio domenica scorsa

Il risultato della gara è lo specchio di quello che si è visto in campo: gara dominata dalle Leonesse, con scambi e gioco in velocità e rischi praticamente inesistenti in fase difensiva. Dopo una prima frazione di gioco conclusa sullo 0-0, le gialloblu passano dopo 8 minuti della ripresa: siluro da fuori area di Palescandolo che si insacca a fil di palo a mezz’altezza. Il raddoppio poco dopo la mezz’ora con D’Alba, che calcia rasoterra e incrociato di prima intenzione un pallone arrivato dopo una bella azione manovrata; il definitivo 3-0, ancora ad opera di Flavia Palescandolo con un’altro tiro dal limite dell’area di rigore.

A fine gara, è scoppiata la gioia di tutta la squadra delle componenti dello staff e della panchina, raggiante il commento di mister Edoardo Artistico: «Oggi è stato davvero uno spettacolo. In campo si è vista solo una squadra, che ha dominato la partita e che a fine partita ha ricevuto anche i complimenti dalle avversarie. Oltre che per i tre gol segnati sono felice per essere riuscite a mantenere la nostra porta inviolata. Non c’è stata davvero storia oggi grazie ad una prestazione superlativa da parte di tutte le ragazze, che sicuramente hanno dato in campo quel qualcosa in più per il nostro capitano Veronica Di Cerbo».
La “tattica” di non voler caricare troppo la squadra ha pagato: «Infatti. Sapevo che le ragazze avrebbero trovato le motivazioni da sole per questa partita. Nella rifinitura di venerdì ci siamo concentrate su quello che dovevamo fare in campo noi, non come opporci al Cassino. Abbiamo provato i nostri schemi, e solo nella riunione tecnica del pregara abbiamo parlato della nostra avversaria. Lì ho visto le espressioni delle ragazze cambiare, e ho capito subito che erano pronte per giocare una grande partita. Davvero complimenti a loro perché oggi hanno dato una grande dimostrazione di forza».

Con questo risultato le Leonesse restano issate al secondo posto in classifica a pari merito con il Frosinone e la prossima settimana il menu della penultima giornata offrirà come portata principale proprio lo scontro diretto che verosimilmente decreterà quale squadra si prenderà la piazza d’onore, con la Lazio comunque spettatrice interessata visto che segue le due squadre a due lunghezze di distanza.

«Adesso si festeggia – conclude mister Artistico – perché è giusto così dopo una così importante vittoria. Poi da martedì cominceremo a pensare alla gara di Frosinone, dove dovremo giocare un’altra grande partita per fare risultato se non vogliamo veder vanificato quanto fatto di buono oggi. Ma oggi le ragazze mi hanno fatto vedere di avere uno spirito da grandissime combattenti».