SHARE

Dopo tanta sfortuna sembra essere tornato un po’ di sereno in casa Viterbese femminile: alla vigilia della sfida contro il Nuovo Latina Isonzo (calcio d’inizio alle 16.30 al “Vittiglio” di via Verrio Flacco 41 a Roma, arbitra il signor Andrea Sambuchi di Tivoli), mister Edoardo Artistico potrà contare su quasi tutta la rosa.
«Forse siamo riusciti a metterci alle spalle un periodo davvero nero dal punto di vista degli infortuni e di un’epidemia influenzale che ci ha decimate, e impedito sicuramente di esprimerci al massimo delle nostre potenzialità – le parole di mister Edoardo Artistico -. Ora, facendo gli scongiuri perché non si sa mai, ho la possibilità di fare finalmente delle scelte all’interno di una rosa che oltretutto è stata rinforzata in maniera importante da parte della società nel mercato invernale, quindi siamo consapevoli del fatto che possiamo andarcela a giocare su tutti i campi».
L’avversario di domani: «E’ una squadra dall’età media molto giovane ma con diversi elementi che secondo me hanno un’ottima prospettiva. Sarà una gara assolutamente da non sottovalutare, e che per noi deve rappresentare un trampolino di lancio per ripartire alla grande dopo la sconfitta con la Lazio. Le ragazze in settimana si sono allenate alla grande, sono cariche e pronte per giocare un grande match».
Tra le convocate c’è anche l’ultima arrivata in casa gialloblu, la centrocampista Chiara Cotti, proveniente dall’Atletico Lodigiani: «Sono molto felice di essere arrivata alla Viterbese, qui c’è un progetto importante e una società seria e competente che ci dà la possibilità di esprimerci al meglio. Mi metto a disposizione delle compagne e del mister e spero di poter dare il mio contributo per far arrivare la Viterbese sempre più in alto».